Riscontro su: SCIOPERO VIGILANZA PRIVATA rinviato dal giorno 1° APRILE 2020 al giorno 1° MAGGIO 2020 nella Vigilanza ALLSYSTEM, SICURITALIA SPA E ex IVRI SPA Milano e provincia

1) VOLANTINO slittamento SCIOPERO Vigilanza Privata al 1 maggio 2020 in ALLSYSTEM e SICURITALIA IVRI (50)             2) riscontro a Cisal Sinalv dalla Prefettura di Milano 19.3.2020 (49)

 

Spettabile Commissione Garanzia Scioperi

e, p.c.

Spettabile PREFETTURA di Milano c.a. UFFICIO DI GABINETTO e GUARDIE GIURATE

Spettabile QUESTURA Div. P.A.S. c.a. UFFICIO GUARDIE GIURATE

Spettabile ITL Milano

Spettabile ATS di Milano

Spettabile Regione Lombardia

Gent.ma  On. Jesssica Costanzo

Spettabile SICURITALIA SPA E ex IVRI SPA c ALLSYSTEM SPA

 

OGGETTO :  SCIOPERO VIGILANZA PRIVATA per il giorno 1° APRILE 2020 nella Vigilanza ALLSYSTEM SPA,  SICURITALIA SPA E ex IVRI SPA Milano e provincia – nota Commissione Garanzia Sciopero –

 

Ill.mo prof. Giuseppe Santoro Passarelli

nostro malgrado e con rammarico prendiamo atto del Vs. “invito” a sospendere lo sciopero, e per il solo massimo rispetto che abbiamo delle leggi e delle istituzioni, che ci ha sempre contraddistinto, conveniamo nel sospendere lo sciopero procastinandolo al 1° maggio 2020 con le medesime modalità, ossia l’astensione dal lavoro per tutta la durata del servizio di 24 ore a partire dalle ore 06.00 del giorno 1° maggio 2020 alle ore 06.00 del giorno 2 maggio 2020.

Ci urge segnalare al contempo alla spettabile Commissione e agli Enti preposti che le motivazioni poste alla base dello sciopero non sono di carattere economico / sindacale ma bensì di tutela della salute dei lavoratori del settore Vigilanza che a nostro avviso non vengono realmente tutelati nello svolgimento del proprio servizio per colpe imputabili al datore di lavoro, come abbiamo cronologicamente documentato più volte, anche con la presente (vedasi anche mail sottostanti qui ritrascritte).

Atteso che non tutti i servizi svolti dalle Guardie Giurate e Operatori Fiduciari sono di pubblica utilità o rientranti nelle norme dello sciopero del pubblico impiego, sarebbe opportuno che gli Enti preposti vogliano esprimersi sulle attività svolte dalla Vigilanza che realmente sono necessarie per la collettività, visto appunto il momento di emergenza in cui vertiamo.

Cerco di semplificare il pensiero : ad esempio, seppur i Supermercati sono aperti, per disposizione del Governo possono vendere solo beni di primaria necessità; orbene, ci chiediamo e osserviamo, perchè le aziende di Vigilanza devono continuare a offrire qualsiasi tipo di servizio, compreso ad esempio la consegna della posta presso l’abitazione dei dipendenti in smartwork ?

Poichè il personale addetto alla Vigilanza privata e servizi fiduciari da noi rappresentati non possono permettersi di dire ” IO RESTO A CASA”  e dato che a tutt’oggi l’Istituto di Vigilanza ALLSYSTEM SPASICURITALIA IVRI  SPA non ha fornito a tutti i lavoratori i dispositivi di sicurezza  a norma (DPI) per fronteggiare l’emergenza CORONAVIRUS, tutelare la salute dei lavoratori, quella dei loro familiari, nonchè la stessa salute pubblica, data la rilevanza e l’utilità, pubblica e sociale, che possono avere le loro mansioni, essendo costrette ad adempiere ai propri doveri, VI CHIEDIAMO di intervenire sulla Vigilanza ALLSYSTEM SPA e SICURITALIA IVRI SPA, così come avete fatto per altri casi, ove il datore di lavoro non ha adeguatamente munito i dipendenti di tutte le protezioni più idonee – vedasi vostro provvedimento Protocollo 0003861 del 20/03/2020 – Uscita – UO: IA -

Nonostante le molteplici nostre comunicazioni e alcuni riscontri ricevuti che alleghiamo, in tal senso, in detta situazione, la responsabilità di ogni evento, che dovesse colpire i lavoratori in oggetto, sarà ascritta esclusivamente ai succitati datori di lavoro, che a quel punto saranno chiamati a risponderne in tutte le sedi competenti, civile, penale e amministrativa.

Come in occasione della proclamazione dello sciopero del 1° maggio 2015 (periodo EXPO’ 2015 a Milano) la Prefettura di Milano ci invitò a procastinare lo sciopero a fronte di un loro “intervento” sulla Vigilanza per sensibilizzarli sulle nostre doglianze, oggi, vista la situazione, AUSPICHIAMO fortemente almeno questo, un intervento  presso l’Azienda datrice di lavoro, affinchè metta in atto pedissequamente e scrupolosamente tutte le misure a tutela della salute dei lavoratori, in ottemperanza anche alle disposizioni Governative,  poichè i diritti costituzionalmente garantiti della persona (alla vita, alla dignità, alla salute, al lavoro, ecc ecc .) vanno tutelati e protetti a tutti i livelli, tenuti a vigilare affinchè ciò sia attuato.

Come sempre rispettosi delle regole, ma ovviamente dalla parte della difesa dei lavoratori, attendiamo un Vostro pronto riscontro

Distinti saluti

 

On marzo 28th, 2020, posted in: NEWS by

Comments are closed.